SATO Healthcare e Mie Hospital Universiity in collaborazione per lo sviluppo di braccialetti RFID UHF per il paziente

2/10/2017

Tokyo, 6 Febbraio 2017 - SATO, leader mondiale nella fornitura di soluzioni Auto-ID che ottimizzano la forza lavoro e le operazioni aziendali, ha annunciato che condurrà il primo studio clinico di tag RFID ad alta frequenza (UHF) in Giappone, in collaborazione con la Mie University Hospital.
Lo studio clinico ha lo scopo di diminuire l'onere per i pazienti e il carico di lavoro del personale ospedaliero attraverso la realizzazione di braccialetti RFID UHF.

Il primo passo della ricerca congiunta determinerà se i lettori RFID UHF hanno qualche effetto sui dispositivi medici impiantabili, tra cui i pacemaker. Lo studio clinico, che è stato lanciato 26 dicembre 2016 è previsto per essere completato il 31 dicembre, 2018 e esaminerà tutti i pazienti ricoverati in ospedale all'età 18 anni.

Il sistema di codice a barre esistente che la Mie University Hospital ha utilizzato per la somministrazione di farmaci e la raccolta di campioni di sangue, utilizza la verifica(1) a 3 punti per un controllo incrociato dei dati. L'ospedale ha cercato di migliorare inconvenienti come il disturbo del sonno durante la notte e gli errori di lettura occasionali causati da macchie o deformazioni dei codici a barre del braccialetto.

Attraverso l'attuazione di tag RFID UHF da SATO Healthcare, i dati possono essere letti a distanza, il contatto fisico con il lettore diventa non necessario. Nei test condotti prima del lancio dello studio ufficiale, i dati potrebbero essere letti anche con ostacoli come coperte tra il chip e il lettore. Questo dovrebbe semplificare il processo di visualizzazione dei dati e migliorare la velocità generale di convalida dei dati per il personale ospedaliero.

Oltre a questi vantaggi operativi, i tag RFID UHF sono meno costosi rispetto ai tag HF e hanno una gamma di lettura maggiore e più flessibile. I lettori portatili a bassa potenza utilizzati nello studio clinico non hanno avuto effetto sui pacemaker o defibrillatori indipendentemente dalla distanza, secondo un rapporto dal Ministero degli Affari Interni e delle Comunicazioni (2) giapponese.

Yoshinori Azumi, Vice Capo del Dipartimento di Informatica Medica presso la Mie University Hospital ha spiegato, "I tag UHF sono qui. Essi forniscono la verifica dei dati a basso costo e sono molto promettenti per il futuro, alleggerendo il carico di lavoro a infermieri e a tutto il personale facendo un controllo incrociato dei dati del paziente ".

Panoramica Studio clinico
Durata dello studio: 26 dicembre 2016 - 31 Dicembre 2018 (periodo di osservazione del paziente)
Località: Mie University Hospital
Obiettivo: Sstabilire la sicurezza dei lettori RFID a bassa potenza (250 mW) 920MHz e la loro non-interferenza con defibrillatori e pacemaker.
Target: I pazienti con dispositivi cardiaci impiantabili e tutti i pazienti dai 18 anni di età.
Dettagli: i ricercatori dovranno guardare le impostazioni dei dispositivi cardiaci impiantabili prima del ricovero / dopo il rilascio nei pazienti ricoverati in ospedale tra il 26 Dicembre 2016 e il 31 dicembre 2018 per determinare se eventuali modifiche non intenzionali alle impostazioni sono state causate dall'uso dei lettori RFID portatili bassa potenza.
Direttore: Yoshinori Azumi, Vice Capo del Dipartimento di Informatica Medica, Mie
University Hospital

Riferimento
Panoramica dello studio da UMIN (Università ospedale Medical Information Network del Giappone
Registro di studi clinici (Umin-CTR):
https://upload.umin.ac.jp/cgi-open-bin/ctr/ctr.cgi?function=brows&action=brows&recptno=R0
00025998 & type = sintesi & language = E
1. Lettura ID del paziente (braccialetti), etichette per somministrazione del farmaco o la trasfusione di sangue e le istruzioni di trattamento (da
database) tramite Handy lettori di codici a barre e RFID per evitare confusioni
2. studio sugli effetti delle onde radio sui dispositivi medici:
http://www.tele.soumu.go.jp/e/sys/fees/purpose/studies/#4029802

Informazioni su SATO
SATO (TOKYO: 6287) è un fornitore e leader globale di soluzioni Auto-ID che collegano persone, merci e
informazione. Serve una vasta gamma di clienti, fornendo soluzioni end-to-end che ottimizzano
operazioni, potenziano la forza lavoro e aiutano i clienti a ridurre il loro impatto ambientale. Per l'esercizio
l'anno terminato il 31 marzo 2016, ha registrato ricavi pari a JPY 105.504 milioni (US $ 880 milioni *). Più
informazioni su SATO possono essere trovate www.satoworldwide.com o
www.linkedin.com/company/sato-worldwide.

Informazioni su SATO Healthcare Co., Ltd.
SATO Healthcare Co., Ltd. è stata fondata come spin-off di SATO Corporation nel 2014 per concentrarsi sullo sviluppo di soluzioni Auto-ID che utilizzano codici a barre, i tag IC e di più per il mercato sanitario.
Operando da Tokyo, gestisce le vendite di hardware e materiali di consumo, dalle stampanti di codici a barre alle etichette mediche.
* La conversione si basa su un tasso di cambio medio di 1 dollaro USA = 120.14 Yen Giapponese

Back to News Listing