SATO si unisce alla lotta alla contraffazione dei medicinali

4/5/2017

Heidelberg, 3 aprile 2017 - SATO, compagnia leader nella fornitura di soluzioni Auto-ID che potenziano i lavoratori e snelliscono le operazioni, sta sviluppando nuove soluzioni intelligenti di stampa ed etichettatura mirate a ridurre la contraffazione dei medicinali in accordo con le richieste delle future normative europee.

La contraffazione dei medicinali ha implicazioni molto gravi in termini di rischio umano e perdite economiche: si stima che un milione di persone muoiano ogni anno a seguito di assunzione di medicinali contraffatti e che le vendite del mercato nero ora rappresentino più del 10% del mercato farmaceutico globale. Il problema purtroppo è in crescita: l'indagine di punta dell'Interpol farmaceutica, operazione Pangea, dice ha sequestrato 2,4 milioni di pillole false e illegali nel 2011; dal 2015, il numero totale di pillole e altri farmaci che i funzionari avevano sequestrato ha superato i 20 milioni.

La serializzazione è diventata uno strumento fondamentale per garantire la rintracciabilità delle medicine e quando la direttiva UE sui medicinali falsificati entrerà in vigore nel 2019, il requisito di un'identificazione univoca da un intero pallet ad una singola dose diventerà ancora più rigoroso. Tuttavia, la capacità di assimilare grandi quantità di dati, generare un codice univoco, applicarlo e convalidarlo efficacemente sono le sfide chiave per la catena farmaceutica di approvvigionamento.

SATO ha sviluppato soluzioni di stampa che consentono di garantire ai clienti che, ad ogni passo della catena di comando e fornitura, non solo vengano stampati dati e contenuti corretti sulle loro etichette, ma anche che questi dati vengano verificati nuovamente nei loro sistemi operativi di base. Le soluzioni di SATO sono basate su conoscenze pratiche approfondite (l’85% dei sistemi sanitari giapponesi sono già serviti dalla tecnologia Sato) e la loro tecnologia unica di stampa abilitata all'applicazione (Application Enabled Printing). 

Le stampanti AEP, ad esempio la serie NX di Sato, dispongono di una notevole potenza di elaborazione interna, che consente la connessione ad altri dispositivi quali bilance, lettori di codice a barre, palmari o una tastiera e ancora di stampare senza la necessità di connettersi a un PC. Inoltre, le stampanti AEP sono progettate per essere facilmente riprogrammabili, rendendole adatte a una moltitudine di richieste. Queste capacità sono fondamentali per fornire la connettività, la flessibilità e la facilità d'uso necessarie per aiutare la catena di approvvigionamento farmaceutica a soddisfare i suoi obblighi di rintracciabilità. 

Ad esempio, la riconoscibilità di un'etichetta è molto importante nella catena farmaceutica. Con AEP, ci sono una serie di opzioni: una soluzione basilare è quella di aggiungere uno scanner alla la stampante in modo che possa leggere l'etichetta e confermare le informazioni; una soluzione più avanzata sarebbe utilizzare una fotocamera per una verifica incrociata delle informazioni utilizzando il controllo ottico. Inoltre grazie all’utilizzo di un protocollo aperto basato su Linux, SATO incoraggia la collaborazione con altri partner per rendere i componenti compatibili, in modo che le aziende farmaceutiche e le altre nella catena di approvvigionamento siano in grado di implementare una vera e propria soluzione integrata di stampa e di etichettatura. 

"La direttiva sui medicinali falsificati è solo l'ultimo slancio per l'industria farmaceutica a trovare modi migliori per salvaguardare la loro attività e i loro clienti attraverso una migliore identificazione e rintracciabilità" - afferma Kevin Allart, il responsabile del settore sanitario europeo Sato. "Sato e i suoi partner continueranno a collaborare con gli altri nella catena dei servizi -compresi utenti finali, integratori di sistema e altri fornitori di prodotti- per sviluppare soluzioni di stampa ed etichettatura intelligenti, convenienti ed efficaci per rendere la serializzazione dei farmaci semplice e infallibile.


Per ulteriori informazioni riguardo SATO e i suoi prodotti: www.satoeurope.com

Back to News Listing